the polo game

il gioco del polo

Cavalli

horses

I cavalli da polo, tradizionalmente chiamati pony, sono animali ovviamente necessari per la riuscita di questo sport.

Si va dalle 14,2 alle 16 mani di altezza al garrese (una mano è uguale a 10,16 cm), per un peso che oscilla tra i 900 e i 1.100 kg.

Il pony da polo è selezionato con grande attenzione, alla ricerca di qualità specifiche, quali scatti veloci, resistenza, agilità e manovrabilità.

Il cavallo deve, inoltre, saper rimanere reattivo anche sotto pressione, evitando che il suo controllo possa diventare un’impresa difficoltosa per il fantino.

Un cavallo ben addestrato, rappresenta il 60/75% di abilità del giocatore e del patrimonio della sua squadra, con conseguente riuscita del gioco.

La formazione del destriero, di solito, comincia intorno all’età di tre anni e dura da circa sei mesi a due anni.

La maggior parte dei cavalli raggiungono la piena maturità fisica in circa 5 anni, avendo un picco di atletismo e di formazione intorno ai 6/7 anni.

Come da regolamento del gioco, ciascun giocatore deve avere una “stringa di cavalli”, composta, di solito, dai 4 agli 8 esemplari a testa e ad ogni cambio, devono essere lasciati riposare per almeno un chukker, al fine da evitare di affaticare troppo l’animale.

Quest’ultimo deve, inoltre, essere ovviamente tutelato durante la partita, al fine da evitarne infortuni che, nell’ambito della partita stessa, potrebbero anche causarne l’irritabilità del destriero.

A questo scopo, quindi, il pony sarà sempre dotato di bende o involucri di protezione su tutti e quattro le zampe, e la sua coda, risulterà abilmente intrecciata così da scongiurarne l’avviluppo con il maglio o gli altri animali in campo.

Polo horses, traditionally known as ‘polo ponies’, although they are full-sized horses, are a key element of the sport. They range between 14.2 and 16 hands in height at the withers (one hand equals 4 inches, or 10.16 cm) and between 900 and 1,100 kg (1980 to 2420 pounds) in weight. Polo mounts are chosen with great care with specific characteristics in mind. These include sprinting ability, endurance, agility and maneuverability. Polo ponies must also be extremely responsive to their riders’ commands, even in stressful situations, to ensure that players are able to remain in control of their mounts at all times. A well-trained horse accounts for 60-75% of a player’s ability and the team’s success. Polo training usually begins around age three and lasts between six months and two years. Most horses reach physical maturity around five years of age, peaking at age six or seven both in terms of athleticism and training. As dictated by the rules of the game, each player must have a “string of polo ponies” composed of four to eight mounts. Athletes change horses at the end of each period and must allow their mounts to rest for at least one chukker in order to avoid overfatiguing the ponies. Mounts must be well protected during the game to avoid injuries, so wraps and bandages are used on all four legs, and tails are braided to prevent it from becoming entangled in the mallets.